Molti pensano che esista un solo tipo di zampogna, o che la zampogna sia una prerogativa del Molise o di Scapoli (Is). Il Molise è una delle regioni italiane dove sono presenti ancora le zampogne ma non è l’unica regione, e non esiste solo un tipo di zampogna ma decine. 

Noi ci concentreremo ora su due tipologie di zampogne molto diverse tra loro, diffuse in Abruzzo, nel Lazio e anche in Molise.

Zampogna a chiave Vs Zampogna zoppa

Nelle regioni del centro/sud Italia convivono ormai da tempo due tipologie diverse di zampogna, la zampogna a chiave e la zampogna zoppa.

La zampogna a chiave è uno strumento che in Abruzzo si è affermato negli ultimi 40/50 anni è ha quasi sostituito la zampogna zoppa che invece era precedentemente pressoché l’unica zampogna presente.

Nel Lazio e nel Molise la zampogna a chiave è invece lo strumento principale, mentre la zampogna zoppa è molto meno presente. In Molise si potrebbe affermare che è sconosciuta come strumento d’uso, sebbene sia costruita da sempre a Scapoli.

La zampogna zoppa, rispetto alla classica zampogna che si è soliti vedere a Natale (che è una zampogna a chiave) è uno strumento diverso per scala musicale e caratteristiche costruttive.

Le caratteristiche in comune sono molte:

  • entrambe sono zampogne, quindi hanno un sacco per la riserva d’aria,
  • sono strumenti ad ancia doppia incapsulata (le ance sono nascoste nel ceppo)
  • hanno gli stessi bordoni che fanno la nota fissa, tipica delle zampogne, sul V grado della scala (la quinta nota)

Le differenze che possiamo apprezzare gia dalle foto sopra sono:

  • mentre la zampogna a chiave ha una canna molto più lunga con una chiave metallica ed un barilotto che copre il meccanismo sottostante,
  • la zampogna zoppa ha le canne di lunghezza quasi uguali e non ha nessuna chiave metallica. 

Dal punto di vista musicale le similitudini sono:

  • Le zampogne sono strumenti polifonici (ciascuna canna esegue un suono indipendente dalle altre).
  • Entrambe le zampogne hanno 2 bordoni per la nota fissa e due canne di canto su cui si esegue la melodia tappando i fori con le dita.
  • Le due canne di canto, destra e sinistra. producono due scale diverse, in questo modo le zampogne possono eseguire melodia ed accompagnamento (a differenza delle cornamuse che eseguono solo una melodia).
  • La canna sinistra di entrambe le zampogne ha un estensione di una quinta (fa 5 note)
  • La canna destra di entrambe le zampogne ha una estensione di una sesta (fa 6 note)

Le differenze dal punto di vista musicale sono esclusivamente nella distanza tra le due canne di canto.

Per distanza ovviamente intendiamo distanza espressa in gradi musicali, 

Zampogna a chiave:

  • le due canne di canto sono a distanza di un’ottava

Zampogna zoppa:

  • le due canne sono a distanza di una quarta

Cosa significa in termini pratici?

La zampogna a chiave e la zampogna zoppa eseguono le stesse note con la canna di canto destra, ovvero

fa# sol la si do re

mentre la canna sinistra esegue

Zampogna a chiave 

Sol La Si Do Re

Zampogna zoppa 

Re mi fa# sol la si