Zampogna a Chiave

La Zampogna a chiave è uno strumento a fiato con riserva d’aria (aerofono a sacco), dove l’aria necessaria all’emissione del suono viene soffiata in una sacca (otre) collegata alle canne provviste di ancia inserite in un blocco comune (testata). La zampogna a chiave è diffusa in tutto il sud Italia, dall’Abruzzo alla Sicilia, in ciascuna regione viene costruita secondo misure e modelli propri della tradizione.

[pulsanti_zc]
Essendo uno strumento diatonico (e non cromatico) le zampogne possono suonare soltanto in una determinata tonalità (ad es. sol, la, fa, re e così via).

La zampogna a chiave ha quattro canne sonore ovvero due canne di canto e due bordoni.

Le canne di canto sono chiamate ritta (la destra che esegue la melodia) e manca (la sinistra che esegue l’accompagnamento), su di esse sono presenti i fori digitali che permettono di eseguire le note.

Sulla manca è presente la chiave che da il nome alla zampogna, essa permette la chiusura dell’ultimo foro della manca che si trova ad una distanza tale da non permettere di essere chiuso con le dita; la chiave è protetta dal barilotto.

 

COME SI SUONA UNA ZAMPOGNA A CHIAVE????

La ritta e la manca eseguono la stessa scala anche se la ritta ha una nota in più,  la VII nota della scala. Ad esempio in  uno strumento il Sol Maggiore, la manca esegue le seguenti note sol, la, si, do, re.

La ritta esegue fa#, sol, la, si, so, re un ottava sopra la manca. I due bordoni sono accordati sulla V nota della scala, e tra di loro ad un ottava di distanza. Nel nostro esempio di uno strumento in sol maggiore, i bordoni sono accordati in re.

 

 

[cartina1]

MAPPA ORGANOLOGICA:

Diffusa in tutto il centro-sud Italia, la zampogna a chiave riconosce principalmente 4 Organologie differenti e suddivise in 4 macro-aree:

  • la Zampogna a chiave Molisana-Laziale, che comprende una vasta area nel Lazio, Molise ed Abruzzo;
  • la Zampogna a Chiave Campano-Lucana che si sviluppa in Basilicata e in Campania;
  • La Zampogna a Chiave delle Serre, originaria dell’area Calabrese, caratteristica principale è la presenza di una quinta canna ovvero un terzo bordone che esegue la tonica;
  • ed in fine la Zampogna a chiave di Monreale, modello tipico della Sicialia ed unico tra le zampogne a chiave ad essere intonato in una tonalità minore, generalmente in La minore;

 

 

 

FOTO:

Pubblicato da: Francesco Sabatini