Festa dei Serpari - Cocullo

Festa dei Serpari – San Domenico Abate a Cocullo (Aq)

Come ogni anno, il primo maggio si rinnova l’antico rito dei serpari per la celebrazione di San Domenico Abate a Cocullo (Aq). All’alba si radunano sulla piazza del paese i portatori di serpi, i serpari appunto, che nei giorni precedenti la festa si recano nei boschi a raccogliere i serpenti da poco risvegliatisi dal letargo, tali serpi saranno offerte in omaggio al Santo, la cui statua sarà ricoperta dai rettili e così addobbata sarà portata in processione nel paese. Gli zampognari dalla Ciociaria, dalla Marsica e dal Chietino raggiungono il paese per accompagnare le compagnie di pellegrini. Suggestivo è l’ingresso delle compagnie nella chiesa, che accompagnate spesso dal suono delle zampogne vanno a rendere omaggio alla statua del Santo presso l’altare maggiore.

Da qualche anno a questa parte la festa è stata spostata dal primo giovedì di maggio al primo maggio.

Il rituale si svolge nella mattinata, per cui è bene raggiungere di buon ora il paese, anche per evitare lunghe code al casello autostradale sulla Pescara-Roma. Per facilitare l’afflusso dei turisti, vengono istituiti da Trenitalia dei treni speciali dal capoluogo Marsicano Avezzano.

Ringraziamo per le splendide immagini l’Architetto Italo Iacobucci.

Share Button